Monday, 22 December 2008

A week in Yllas and Ruka, Lapland

... no, che poi uno racconta a colleghi e amici lo stesso resoconto elaborato della vacanza, che quando viene il momento per scrivere sul blog non ce n'è neanche più voglia!

Ma lo farò lo stesso!

La Finlandia mi è piaciuta. Tanto. Abbiamo volato direttamente a Kittila, nell'estremo nord del Paese, altresì conosciuto come Lapponia. Da lì abbiamo noleggiato una macchina e ci siamo diretti verso Yllas. A circa 55 km. di distanza.

Inizialmente aveo molto timore a guidare su quelle strade, anche perchè sono completamente coperte dalla neve (vedi link), ma le auto sono equipaggiate con gomme da neve che ci consentivano di viaggiare in sicurezza anche a 100km/h.

Il primo paese che abbiamo visitato era composto da case indipendenti, tutte in legno rosso, distanti fra loro e naturalmente coperte di neve. Alle finestre tante luci natalizie, in ogni casa.

Il nostro chalet era molto caratteristico, completamente di legno, con travi a vista, con un camino e la sauna privata adiacente al bagno. Fuori dalle finestre della sala passava una pista da sci di fondo e poco oltre un enorme lago, completamente congelato.

Durante il giorno il sole non sorgeva mai. L'alba si confondeva con il tramonto. Una luce debole colorava di grigio il cielo verso le 10 del mattino e alle 14.30 era di nuovo buio pesto. Avevo la sensazione come se, oltre alla collina dove il sole non voleva saperne di apparire, il mondo vivesse la propria giornata dimenticandosi di questa regione.

La temperatura era costantemente attorno ai -10, ma era un freddo molto secco e pertanto sopportabile. Abbiamo sciato, in piste semi-deserte ma molto piacevoli. La gente era cortese, ma non necessariamente socievole. I prezzi molto alti. Ovunque, anche nei supermercati tutto costava un terzo se non il doppio che qui a Londra.

Il cibo fresco poi al supermercato era poco. C'erano corsie e corsie di cibo in scatola o pronto per il microonde ma arrivati al banco della carne e del pesce non c'era quasi niente disponibile. Anche il pane fresco mancava, mentre abbondava quello in sacchetti a lunga conservazione.

Dopo un paio di giorni siamo partiti alla volta di Rovaniemi, a circa 200 km di distanza. Le strade erano pressochè deserte e il paesaggio invariato: foreste di abeti completamente ricoperti di neve. Centinaia di chilometri senza attraversare un paese. Solo case isolate, che poi uno si chiede come faranno a sopravvivere se il supermercato più vicino è a 100 km? Cosa mangiano? Mah!

Rovaniemi è molto moderna, non molto da vedere a parte ovviamente il famoso villaggio di Babbo Natale, tappa d'obbligo. E' a 8km dalla città, e sorge proprio sopra al Circolo Polare Artico. E' un po' una Disneyland finlandese, molto commercializzata, ma dopo un po' di fila siamo riusciti ad incontrare "the man himself", Santa! Devo confessare che mi sentivo un po' intimidito da questo "omone". Il tutto è durato meno di un minuto comunque, il tempo di scattare una foto che poi un elfo ha provato a venderci per 35€ (!) ed era tutto finito!

Abbiamo proseguito verso Ruka e là abbiamo sciato ancora.

E' stata un'esperienza diversa, nuova, che mi è piaciuta molto e potendo sarei volentieri rimasto un'altra settimana. Il contrasto con la folla di Londra è immenso. In Finlandia si è sempre immersi nel silenzio, l'aria è pulita e si ha la sensazione di potersi fermare per un po' mentre il resto del mondo prosegue la sua corsa.

12 comments:

Giovanni Greco said...

Spero che questi giorni possano portare a tutti noi pace e serenità. BUONE FESTE!

North's dreamer said...

leggere quello che hai scritto per me è stato un po' come tornare a casa...ho ben nitide le immagini delle cose che hai descritto...e volevo dirti alcune cose:
1) sono contenta che ti (vi) sia piaciuta!
2)le case in tutta la Finlandia (tranne nelle grandi città) sono di legno (molti se le costruiscono da soli perchè così ricevono un incentivo dallo stato)e il Natale per loro dopo la festa d'estate è la più grande festa dell'anno e in questo periodo di buio è l'unica cosa che li fa uscire di cose e che gli mette allegria..anche perchè si sentono importanti che tutto il mondo aspetta Joulupukki (babbo natale) che loro hanno in casa!
3) anche io quest'estate sono stata alla casa di babbo e anche io ho pagato 35 euro la foto e sono ancora sconvolta dal costo...
4)rovaniemi mi è piaciuta moltissimo..assaggiato la zuppa di salmone?? li la fanno che è una meraviglia...
5)non avendo io mai visto il buio e tu la luce però penso che ci sembrerà di aver visto due posti completamente diversi ma ugualmente incantevoli...
6)la pace e la tranquillità che respiri nell'aria li c'è tutto l'anno in ogni angolo di quella magica terra ed è una delle cose che mi piaccino di più...
7) il pane fresco non lo troverai mai da nessuna parte li..anche perchè quasi tutti mangiano il pane nero che si vende solo confezionato quindi per loro il problema non sussiste...
8) spero che vogliate tornarci, magari con il sole, magari nella regione dei laghi

:)

Artemisia said...

Ben tornato, Marco! Beh, a leggere il tuo post non e' che viene tanta voglia di andarci in Finlandia. Almeno a me che soffro il freddo e che amo la luce. A parte il silenzio e l'aria pulita, il resto glielo lascio tutto!
Mi fa piacere che sei stato bene.
Capisco la noia di dover riraccontare. Magari la prossima volta ti consiglio di scrivere il post durante il viaggio di ritorno cosi' e' il primo resoconto!
Un abbraccio,
Artemisia

marcouk76 said...

@ North's dreamer. Grazie per le precisazioni. Noi però la foto a 35€ non l'abbiamo comprata!
A Rovaniemi siamo rimasti solo un'oretta anche perchè volevamo arrivare a Ruka ad un orario decente e dovevamo ancora passare dal villaggio di Babbo Natale, perciò ci siamo infilati in un posto che si chiama "Classic Pizza". Non ti do un premio se indovini cosa abbiamo mangiato! :-)
Sulla luce e il buoi hai perfettamente ragione. Pensa che io dicevo: "sarebbe bello venire in estate", poi ho pensato un po' e ho detto che se fossimo venuti in estate, ci saremmo detti che sarebbe stato bello venire in inverno!

@Arte: A me come esperienza è piacuta molto. E' stata una vacanza diversa da qualsiasi cosa avessi provato in passato e come tale me la ricorderò per sempre.

Pandoro said...

OHIIIIIII!!! Marco!!!!!!!!

Che bello rivederti! Welcome back!
Il tuo racconto mi è piaciuto molto. E anche il reportage (spero si scriva così) di foto che hai pubblicato! In particolare la seconda foto mi concentra sul tuo racconto. Sembri un comandante che mi spinge a leggere, come se fosse un ordine, però un ordine che eseguo con voglia, con felicità.

Quanto mi piace la neve, e soprattutto Rovaniemi l'ho sempre sentita nominare, ci sarei molto voluto andare mai per i miei 'c'è troppo freddo'. E poi però mi ricredo anche io, pensando che sia più un posto oramai commerciale (35€ per una foto! Neanche il centurione davanti al Colosseo!). Però la neve è la neve, e personalmente odiando il mare, brutto noioso monotono e sporco, non rifiuterei un viaggio come questo. Magari avrei un po' di dubbi se dovessi guidare 'in my own way' o non so come si dica, perchè con tutta quella neve (anche se sono attrezzati, ho notato che su quel sito ti dà le foto delle autostrade, wow!)...
Comunque è normale che il cibo è in scatole, per la maggiorparte, non puoi pretendere nemmeno che abbiano il pane fresco, dove lo fanno con quel freddo? E poi me l'hai insegnato tu, con quel bellissimo ed utilissimo post: When in Rome, do as the Romans do.

Bye Marco, enjoy yourself!

marcouk76 said...

@Pandoro: Dai, grazie per il bel commento, davvero! Mi fa piacere che ti sia piaciuto il reportage!

Se veramente ti interessa andarci, vedrai che un giorno ci andrai. E poi questa estate tu sei stato in Norvegia quindi c'eri già vicino!

Se vuoi vedere il resto delle foto puoi andare qui: http://lapland.shutterfly.com

Pandoro said...

Che belle!

La 17, poi, con quelle luci mi piace molto, anche quella mentre guidi e sopratutto la ciliegina sulla torta, i cervi (o renne che siano)!!

marcouk76 said...

@ Pandoro: Purtroppo la macchina che avevo comperato era una schifezza e si congelava sempre e non sono riuscito ad usarla molto. La maggior parte delle foto sono state fatte con il mio LG Viewty e pertanto sono quelle che sono... comunque oggi la macchina l'ho rispedita ad Amazon e appena mi rimborsano ne compero una diversa!

Pandoro said...

Amazon? Cioè, hai comprato la macchina su internet? =o

marcouk76 said...

Sì, era questa: http://www.amazon.co.uk/Samsung-S1070-Digital-Camera-Optical/dp/B001EJO72I/ref=sr_1_7?ie=UTF8&s=electronics&qid=1230108451&sr=1-7

Pandoro said...

ahahahahahaha

La macchina fotografica non è male, ma io pensavo avessi comprato la macchina con cui hai guidato, che c'è anche una foto mentre guidi, su internet! lol

marcouk76 said...

Ma no dai! La macchina (auto) era a noleggio! :-)