Tuesday, 23 December 2008

Uno sta via una settimana...

Uno sta via una settimana, una settimana non e` tanto, ma quando torna si trova di fronte a notizie sempre piu` desolanti. Ho letto velocemente i titoli di Repubblica online. Berlusconi vuole il presidenzialismo. Non ho approfondito, stavo cercando di far durare il piu` possibile quel silenzio che mi ha accompagnato nella mia settimana in Lapponia. Proprio come quando, scendendo con gli sci, cercavo di lasciarli scorrere piu` che potevo per evitare di dover cominciare a spingere per raggiungere l'impianto di risalita.

Ecco, questa nuova boutade (termine che prendo a prestito da Anna) del Pelatino mi sembra un tentativo per accapparrarsi ancora piu` potere, piu` impunita`, piu` leggi ad personam; ma poi mi dico che non oserebbe tanto, la gente poi lo capirebbe e lo caccerebbe a calci nel culo; e quindi non approfondisco. Non apro il link per saperne di piu`. Lascio scorrere gli sci; per ora non ricomincio a spingere.

Poi leggo che in Abruzzo, quei pochi che hanno votato, hanno ancora una volta preferito la Destra. Ma in politica non c'e` quella regola che nei primi mesi di un nuovo governo la sua popolarita` di solito scende a picco? Con Prodi e` stato cosi` no? Invece la Destra sembra immune anche a questa regola. Tutti sono felici. Con le pezze al culo, precari, senza soldi per comperare i regali di Natale, ma felici!

Ah, poi c'e` il libro su Craxi! Come quando in Titanic (che lo so che fate gli intellettuali ma Titanic l'avete visto!), tutti seguono i ratti perche` sanno da che parte correre per salvarsi, allo stesso modo i socialisti (e quelli con la memoria corta perche` quando Craxi rubava a man bassa non erano neanche nati) cercano di tirare su la loro testolina pelosa, ci riprovano, non demordono, si riciclano. Certo avendo come esempio il nostro Caro Leader, come dargli torto.
Ma io ancora non ricomincio a spingere. Non cedo alle provocazioni, non commento in "quei blog". Faccio lo gnorri, ho la scusa di essere stato via una settimana e quindi non ho letto, non ho saputo, mi sono tappato le orecchie e ho urlato "LALALALALALA", proprio come quando Marco2 cerca di dirmi chi muore alla fine della quinta serie di Grey's Anatomy!

Una notizia divertente pero` l'ho trovata. La' in Finlandia, al mattino, quando per l'eccitazione non riuscivo piu` a stare a letto e mi alzavo, e accendendo la tv mi chiedevo come facessero i finlandesi a sopravvivere nell'inverno buio senza "daytime television" visto che i canali locali trasmettevano solo pagine del televideo o news. E proprio mentre cambiavo freneticamente i canali mi sono soffermato distrattamente su una conferenza a cui partecipava l'ormai uscente Bush e quasi mi e` andato di traverso la fetta di pane, burro e marmellata quando l'ho visto scansare un paio di scarpe provenienti dalla platea!
Pare che nel mondo Arabo lanciare le scarpe contro qualcuno sia una grave offesa... non e' che nel mondo occidentale vedersi tirare addosso un paio di scarpe puzzolenti sia un gran complimento eh?!?!

4 comments:

Pandoro said...

Il bello è che poi dicono che è aumentata l'affluenza alla urne quando tutti dicono che non andranno a votare... Cosa c'è dietro?

LuCa said...

sono proprio stanco di tutto..
uno deve fare uno sforzo per tenere su un blog, e in questo momento io non ho proprio voglia!
ti leggerò lo stesso comunque, non temere XD
ps: ben tornato!

bikecity said...

auguri di buone feste a tutti,e mi raccomando non permettete che le feste natalizie fermino le ruote della vs bicicletta, tempo permettendo, nei giorni festivi a Roma, come in ogni altra città, si allenta la morsa del traffico e si pedala con piu' serenita.

Donna Cannone said...

mah, non è che ci meravigliamo poi tanto - è da mo' che si pensava che avrebbe mirato alla carica presidenziale.
Buffone all the way, no?
Vado a vedere ilpost del tuo viaggio, che è meglio!