Friday, 21 November 2008

Inglese avanzato -2-

Qualche mese fa avevo pubblicato una breve (ma di grande successo!) lezione di inglese che era incentrata prevalentemente sulla pronuncia di alcune parole.

Oggi parlero` invece di idiomi della lingua inglese. Eccone alcuni, i primi che mi vengono in mente e altri che ho preso da Internet, ma prometto che ho scelto solo quelli che conoscevo gia` e che sento usare piu` spesso.

"Pot calling the kettle black" e` quando qualcuno accusa un'altra persona di una pecca che egli stesso ha. Nella lingua italiana il corrispondente e` "il bue che da del cornuto all'asino".

"Small talk" sono le conversazioni di circostanza che vengono fatte per riempire un silenzio imbarazzante fra 2 persone che si conoscono di vista. Classico esempio e` la conversazione che si fa con un vicino di casa salendo in ascensore sulle condizioni metereologiche.

"Tit for tat" e` quando qualcuno ripaga un insulto con la stessa moneta, piu` o meno simile al nostro "occhio per occhio"

"Throw the baby out with the bath water" significa disfarsi di una cosa importante insieme ad oggetti senza valore.

"Throw your toys out of the pram" si riferisce ad un atteggiamento infantile; quando un adulto per esempio si rifiuta di continuare una conversazione facendo l'offeso quando in realta` e` perche` non ha piu` argomentazioni valide. Il riferimento e` ad un bambino capriccioso che getta i giocattoli fuori dalla culla quando fa i capricci.

"The ball is in your court" significa che ora la decisione spetta a te, io ti ho dato tutte le informazioni necessarie; e` per esempio una frase tipica che si dice quando due persone si scambiano il numero di telefono in un bar, uno dei 2 potrebbe dire: the ball is now in your court, ovvero io ti ho dato il mio numero ora la prossima mossa e` la tua.

"Think outside the box" usato moltissimo nel mondo del lavoro, si legge spesso nei CV. Ovvero la capacita` di prendere iniziative, di essere creativi ed agire senza il paraocchi.

"It costs an arm and a leg" costa un occhio della testa.

"It rains cats and dogs" Quando piove acqua a catinelle!

"I wouldn't trust him as far as I can throw him" Si dice quando non ci si fida di una persona.

"If life hands you lemons, make a lemonade" Vuole dire sfruttare al meglio certe situazioni, cercare il lato positivo in un evento negativo, se tutto quello che la vita ti da sono limoni, fai una limonata!

"I've got a bone to pick with you" si dice quando si ha una lamentela nei confronti del nostro interlocutore, una specie del nostro "io e te dobbiamo fare un discorsino..."

"He's not the sharpest knife in the drawer" si dice di qualcuno che e` un po' "lento", ingenuo, poco intelligente, non e` il coltello piu` affilato nel cassetto.

"He lost his marbles" ha perso la ragione, e` andato giu di testa.

"Make my day" se qualcosa "makes your day" significa che ti ha reso particolarmente felice.

"Splitting hair", ovvero "dividere un capello" significa cercare il pelo nell'uovo

"Memory like a sieve" di dice di qualcuno che non si ricorda mai nulla, avere la memoria come un colino, ovvero i ricordi ci passano attraverso.

"Money burns a hole in your pocket" avere le mani bucate, i soldi bruciano un buco nelle tue tasche, ovvero li spendi facilmente.

"You don't look into a horse's mouth" letteralmente il nostro "a caval donato non si guarda in bocca"!

"To have a big head" vuol dire essere presuntuosi, avere troppa considerazione di se stessi, "tirarsela"!

"To be on a high horse" e` simile al precedente, normalmente si dice a qualcuno di scendere dal proprio "high horse" per dirgli di smettere di fare il saccente, di avere la verita` in tasca, si usa spesso anche nei confronti di chi vuole fare troppo il moralista.

"What's your poison" e "What's the damage". Nel primo caso quando si vuole sapere cosa vuole bere il nostro ospite/amico (inteso come alcolico); il secondo si dice in senso colloquiale al momento di chiedere il conto, soprattutto se ci si aspetta sia particolarmente salato.

"When in Rome, do as the Romans do" significa, quando si visita un paese con tradizioni diverse bisogna adattarsi.

"What goes around comes around" equivalente al nostro "chi la fa l'aspetti" o anche in senso piu` filosofico per dire che se uno si comporta male poi la vita lo ripaghera` nella stessa maniera, e un po' il discorso del karma.

"When it rains it pours" ovvero quando qualcosa inizia ad andare male molte altre cose vanno male allo stesso momento.

"You can't have your cake and eat it too" significa che non puoi avere entrambe le cose, per esempio non puoi avere una TV pubblica senza canone ma anche senza pubblicita`!

Ok, potrei andare avanti per ore, ma per ora mi fermo. Magari fatemi sapere se trovate il post interessante e in futuro ne faro` altri simili.

7 comments:

Pandoro said...

Non è interessante: lo è di più!

Aspettavo un post del genere, si dico la verità.

Quelli che mi sono piaciuti di più sono "The ball is in your court", "It costs an arm and a leg", ma specialmente "If life hands you lemons, make a lemonade" tant'è che lo ho messo come messaggio personale in msn LOL.

Ah, c'è anche "Not a big deal" che mi hai insegnato tu, o sbaglio? xD

Quando avrò la stampante funzionante stamperò il post e nel caso lo farò leggere alla mia professoressa di conversazione madrelingua ;D

Complimenti, Pandors.

marcouk76 said...

@ Pandors: Dai troppo grazia! Mi fa piacere che ti sia piaciuto!

"Not a big deal" lo uso quando parlo o scrivo, percio` e` possibile lo abbia messo in un commento.

Vorra` dire che ne faro` degli altri presto allora.

E magari fammi sapere se la tua insegnante pensa che abbia fatto degli errori nella traduzione.

Niente Barriere said...

Ho fatto giusto un anno fa un ripasso di inglese ma i troppi impegni di giornata non mi facevano concentrare su quello che stavo facendo.
M'è venuto un dubbio però: vuoi vedere che a 35 anni m'è passata la voglia di studiare???
Mah...
Un saluto da Raimondo di Niente Barriere

marina said...

fortissimo post!
faccio come pandoro, ne scelgo una e la uso
grazie, marina

clauds said...

grazie per la lezione d'inglese #2, Marco!
veramente carinissima (e poi hai inserito diversi idiomatics che non conoscevo... e' proprio vero che non si finisce mai di imparare! ;-) )

LuCa said...

da imparare a memoria per sabato!
Eheh XD XD
ps: it's raining cats and dogs me l'avevano insegnato alle elementari!! :)

Artemisia said...

Ha ragione Pandoro. E' molto carino questo post. Un paio li sapevo (piove cani e gatti) altri hanno l'equivalente italiano (gettare il bambino con l'acqua sporca). Molti mi giungono nuovi e sono proprio carini. Il problema sara' ricordarseli!!
Grazie!