Wednesday, 1 October 2008

In aereo

Prendendo lo stesso aereo per venire in Italia 4-5 volte all'anno, dallo stesso aeroporto, ci sono una serie di trucchetti che ho perfezionato con il tempo e che mi consentono -che brutto verbo!- che mi permettono (!) di viaggiare piu` comodo o di impiegare meno tempo da casa mia a Londra a casa dei miei a Bologna.

Premetto che come ho gia` detto, non sono un grande fan degli aeroporti. Tutto quell'aspettare, tutti questi negozi che cercano di venderti di tutto. E le file, fila per il check in, per il controllo passaporti, per salire in aereo, per scendere, per il controllo passaporti, per il bagaglio, ...

Questi sono alcuni dei piccoli accorgimenti che prendo per evitare "stress da volo":
  • Evito ad ogni costo di prendere aerei che arrivino a Londra dall'Italia dopo le 22. Un ritardo potrebbe significare arrivare all'aeroporto dopo mezzanotte quando i treni hanno smesso di circolare e decine di voli economici arrivano allo stesso tempo con conseguenti resse e risse per salire sui pochi pullman per Londra. L'arrivo a casa sarebbe in quel caso solo alle prime ore del mattino seguente.
  • Da casa all'aeroporto prendo il treno invece della corriera; costa il 30% in piu` ma e` garantito che ci impieghi 50 minuti. Troppo spesso ho rischiato di perdere l'aereo perche` la corriera e' rimasta bloccata nel traffico uscendo da Londra.
  • Il check-in viene fatto online per evitare un'ulteriore fila allo sportello e poter procedere direttamente al controllo passaporti;
  • Se possibile porto solo un bagaglio a mano per evitare di dover aspettare una valigia al mio arrivo a destinazione. 10kg (il massimo consentito per un bagaglio a mano) sono di solito piu` che sufficienti e fanno anche risparmiare sul biglietto nel caso di compagnie low-cost.
  • All'arrivo al gate mi rifiuto di iniziare la coda come sempre piu` spesso accade, quando tanto si sale tutti sullo stesso aereo; inoltre chiamano comunque prima i pochi (io!) che hanno fatto il check-in online e pertanto di solito mi alzo all'ultimo momento e passo davanti a chi ha deciso di aspettare in piedi inutilmente per circa mezz'ora.
  • Sull'aereo mi siedo davanti; possibilmente in prima fila dove c'e` spazio per allungare le gambe, ma se quei posti sono gia` occupati cerco comunque di rimanere nelle prime file; all'arrivo, spesso mettono solo una scaletta nella parte anteriore dell'aereo e pertanto sedendomi davanti sono fra i primi a scendere.
  • Se viaggio con qualcun altro di solito scelgo due sedili vicini, ma separati dal corridoio in modo che nessuno dei due sia confinato in uno scomodo sedile "di mezzo".
  • Quando l'aereo atterra non applaudo! Ne' mi faccio il segno della croce al momento del decollo!

Buon viaggio!

6 comments:

alfie said...

avevo sentito dire che applaudire non a piu di mod..mah!!

marcouk76 said...

Solo gli Italiani applaudono... solo gli Italiani...

Artemisia said...

La comodita' del checkin online l'abbiamo provata anche noi l'ultima volta che siamo venuti a Londra. In effetti e' stata una piacevole sopresa quando siamo passati davanti a tutti quelli che stavano li' in piedi ad aspettare.
Quando abbiamo atterrato a Pisa al ritorno non c'e' stato l'applauso ma il pilota ha messo una musichina di trionfo perche' era in anticipo. All'aereoporto ci hanno detto che lo fanno spesso!

marcouk76 said...

Arte... ma perche` a Firenze non c'e` un aeroporto come si deve?

Pandoro said...

Il fatto di sedersi davanti per scendere prima 'sounds great!'.

Ma tanto c'è da aspettare il bagaglio che a Fiumicino arriva ore e ore dopo...

---
Ahah l'ultimo punto mi piace lol! E anche il 'consentire'! lol

marcouk76 said...

@Pandoro: portati solo il bagaglio a mano... 10 kg per una settimana di solito sono più che sufficienti.