Saturday, 9 February 2008

Cosa mi manca...



No no, non preoccupatevi, non è uno di quei post profondi su quello che può mancarmi nella vita per essere felice! Tutt'altro!

Quello di cui stò parlando è quello che, da Italiano emigrato a Londra 10 anni fa, mi manca dal punto di vista culinario!

Beh, se devo fare una classifica, al primo posto c'è sicuramente il prosciutto crudo! Ma come? A Londra non c'è il prosciutto crudo? C'è, c'è, ma... innanzitutto lo vendono a peso d'oro e pertanto non è una cosa che io possa mangiare a 5 fette alla volta quotidianamente come quando abitavo a Bologna. Poi (molto importante) solitamente lo vendono in quelle vaschette preconfezionate che -dite quello che volete- è un'altra cosa che affettato al banco. Nei pochissimi supermercati dove lo affettano fresco... non ci sanno fare: o lo tagliano grosso, o troppo sottile, di solito non ci tolgono nè grasso nè cotica, oppure invece che disporlo per bene ne fanno una pila di fette una sopra l'altra... insomma un disastro!

Poi... beh di seguito da goloso che sono, ci sono i biscotti Italiani, in particolare quelli del Mulino Bianco. Qui nel Regno Unito (e in generale nell'Europa centro-settentrionale) non c'è l'abitudine di inzuppare i biscotti; quando lo racconto ad amici inglesi lo trovano buffo ed anche un po' schifoso per la verità! Qui i biscotti li inzuppano solo le persone anziane che non possono più masticare. Pertanto la scelta di biscotti è molto scarsa. Ci sono i Digestive della McVities che si, sono commestibili, ma dopo un po' stancano...



I biscotti italiani a Londra vanno cercati a fondo e chi sa come trovarli difficilmente divulga il segreto! Io conosco un paio di negozi che vendono le normali buste di Abbracci, Macine etc. da 350g a £1.45 (circa 2euro), si può fare tranquillamente... ma questi negozi sono lontani da me, quindi o vado una volta ogni 2 mesi e torno carico come un mulo oppure ho delle risorse alternative più care ma più comode.

La terza cosa che mi manca è la panna da cucina. Ogni tanto ci vuole! Un piatto di pasta con la panna... mmm! Qui l'equivalente della nostra panna si chiama "double cream" ma non è la stessa cosa: è più liquida della nostra e messa in un piatto di pasta lascia tutto un sugo nel piatto e la pasta rimane perssochè scondita. La nostra panna si trova in negozi specializzati (o delicatessen), ma è veramente molto cara perciò di solito facevo scorta quando scendevo a Bologna... l'ultima volta però mi è stata sequestrata perchè è considerata un liquido e nel bagaglio a mano non può stare!


10 comments:

My funny Valentine said...

Caspita, non dev'essere facile, da quelle parti! ;-)
Ma almeno la pasta è buona?
V

Anna said...

Caro Marco,
nessuno può capirti meglio di me a proposito di tali ricerche nella carissima Londra, carissima in tutti i sensi. Ovviamente, provenendo da due regioni d'Italia diverse, ci mancano cose diverse.
D'accordo sul prosciutto e sui biscotti, quelli inglesi sono troppo pieni di burro e grassi vari, e risultano pesantissimi. Ma vogliamo parlare delle mozzarelle, che sono immangiabili? O dell'olio extravergine di oliva, che costa più di un mutuo a tasso variabile?
Per non parlare dei sapori. A tal proposito di racconto un episodio gustoso.
Ero a Londra con un amico italiano che si disperava per il cibo. Camminando per strada, scorge un negozio che vendeva panini. Mangiamo un bel panino? Ok, accordo io poco convinta. Lui non mangia latticini, per cui ne ordina uno con petto di pollo e pomodori. Io uno con mozzarella e pomodori, come anelito ad una italianissima caprese. Il commesso ce li confeziona in una bellissima scatolina, tipo gioielleria. Paghiamo, anche il prezzo è da gioielleria. Usciamo e decidiamo di consumarli all'istante. Assaggio il mio e dico, per convincere me stessa e lui "ahhhhhhhhhhh, finalmente un sapore italiano". Lui assaggia il suo e dice "che strana consistenza questo petto di pollo". Continuiamo a masticare perplessi. Lui il suo petto di pollo, io la mia mozzarella. Dopo un po' ci guardiamo, folgorati dallo stesso pensiero: "ma non è che abbiamo scambiato i panini?" Li scrutiamo meglio, e sì, li avevamo scambiati. Lui, inorridito all'idea di aver mangiato mozzarella, addenta finalmente quello giusto, io addento il mio: stesso identico sapore, non cambiava nulla. Erano assolutamente intercambiabili :-))
Ma Londra è meravigliosa per altre cose e tu lo sai bene.
Un saluto affettuoso.
Anna

marcouk76 said...

@ valentine: Io di pasta non è che me ne intendo moltissimo, per me De Cecco, Barilla o LIDL sono la stessa cosa, è il condimento che fa la differenza. Comuque si trova tranquillamente la pasta italiana al supermercato (di solito De Cecco).

@ Anna: eh ti capisco con la storia dei panini! Ti assicuro comunque che dopo un po' ci si abitua, o forse si perde il gusto e non ci si fa più caso! Come dici tu Londra poi è bella per altre cose...

Anna said...

Carissimo Marco , eccomi qua,come ti capisco,anche in Germania questi "Mulino Bianco"si trovano solo nei negozi italiani e a prezzi piuttosto
cari,per quanto riguarda la pasta devo
dirti che quella della LIDL qui non si puo´mangiare nel senso che non tiene la cottura. Sai mi e´venuta voglia dei Tortellini bolognesi con la panna...
Un abbraccio forte.
Anna ( la cugina )

marcouk76 said...

Ciao Anna (cugina!),

Sì, forse hai ragione tu, quando ho detto pasta LIDL intendevo dire quella più economica, in realtà quella della LIDL non la compro neanche io!

Un bacione,
Marco (il cugino!)

Artemisia said...

Bè, anche a me mancherebbero cose diverse. Il prosciutto non lo mangio perchè sono vegetariana. La panna è troppo pesante. Tra i biscotti del Mulino Bianco e i digestive preferisco questi ultimi. Però mancherebbe anche a me una buona mozzarella o un buon pecorino. E pizza degna di questo nome si trova?

marcouk76 said...

Beh dai, la mozzarella si trova... magari si fa fatica a trovare quella di bufala, ma quella normale si trova facilmente al supermercato. I formaggi già sono un po' più difficili, qui hanno il loro Cheddar che è molto grasso e a me non piace molto.
La pizza in alcuni posti la fanno buona, ma bisogna cercare molto!!!

Anonymous said...

se ti manca il rposciutto crudo (e c'hai ragione!) c'e' un sacco di produttori artigianali che vendono online come questo http://www.renieri.net/prosciutto.html dove puoi trovare prelibatezze rae come il prosciutto di cinta senese.

Luca said...

io vivo a londra da poco..ma dove posso trovare i biscotti della mulino bianco??grazie per l'aiuto

marcouk76 said...

Ciao Luca!
Online a www.nifeislife.com
Altrimenti ci sono vari negozi italiani. Ce n'e' uno in Compton Street a Soho, all'inizio sulla sinistra, ce n'e' uno a Farringdon, uno a Queens Park, uno a Oval, etc.