Thursday, 14 February 2008

Il pelatino


Stavo ascoltando questo nuovo discorso del pelatino e facevo alcune considerazioni.

La prima e` su come sia ovvio che Berlusconi sia circondato da persone che si intendono di marketing e sanno cosa fargli dire. Un programma di 10-12 proposte con una data di attuazione per ogni punto. Contro la Sinistra che tornera` fuori con un altro programma confuso, di 200 e piu` pagine.

Non importa se poi 10 delle 12 proposte verranno messe in un cassetto il 14 Aprile e le rimanenti verranno solamente cominciate: l’importante e` averle vinte queste elezioni, in 5 anni la gente avra` dimenticato che le promesse non sono state mantenute e si potra` promettere qualcos’altro.

La seconda considerazione e` su come sia ormai palese che il pelatino faccia leggi ad personam ma la maggior parte della gente a questo si sia abituato. Per esempio questa storia delle intercettazioni.Io sono stato ben contento che venisse fuori quella telefonata fra il pelatino e Sacca`. Sara` pure un' invasione della sua privacy ma se poi si scoprono queste magagne, ben vengano le intercettazioni. Il pelatino invece parla “di liberta` di ogni singolo cittadino”, che e` un concetto molto astratto. Se vogliono intercettare il mio telefono, che si accomodino: sentiranno parlare di cosa andare a vedere al cinema, di mia mamma che chiede se a Londra piove, amici che mi chiedono dove incontrarci. Ma per qualche ragione, anche se vivessi in Italia, sarei abbastanza sicuro che nessuno ascolterebbe le mie telefonate...

Inoltre l’altra sera vedendo la Prestigiacomo dare del vecchio a Furio Colombo ad Annozero, pensavo che in fin dei conti, nonostante tutta la mia simpatia per Colombo, l’acida deputata ha ragione. Ma come fanno questi dinosauri a decidere su materie tipo l’assegnazione delle frequenze radiotelevisive, il digitale terrestre o il WiFi per Internet quando non sanno neanche da che parte accendere il computer? E` evidente che quando il pelatino inizia a spingere avanti delle meteroine fallite come la Prestigiacomo, la sinistra si trova spiazzata: chi ci mette, la Rosy Bindi?!?

Infine, la Destra si presenta compatta, perche` compatta lo e` da 14 anni; anche chi segue marginalmente la politica sa almeno 3 dei partiti che ne fanno parte: Forza Italia, AN e Lega. La Sinistra e` in una perpetua metamorfosi e invece di accorpare partiti, ogni anno ci sono scissioni ed ecco nuove minoranze decidere di fondare altri partiti. Appena un parlamentare acquista un po’ di visibilita`, eccolo che fonda il suo partitello col quale eventualmente ricattare Prodi o chi per lui. Se il PD e la Sinistra Arcobaleno si presenteranno da soli, ma come possono pensare di vincere le elezioni quando addirittura Forza Italia e AN si presenteranno con un unico simbolo in alcune regioni?

Concludo con questo filmato oggi: Piero Ricca contro Berlusconi. Mi piace Ricca, peccato che urli sempre...


1 comment:

Dama Verde said...

Marco, sarà perché sei fuori Italia, e il distacco ti rende più facile vedere il tutto, anziché le parti, sarà che sei una persona intelligente, il fatto è che hai scritto quello che molti di noi non vogliono vedere.
La Destra è unita, la Sinistra ... è una disfatta. Corrono tutti da soli... Mi è venuto il dubbio che vogliano perdere. Altrimenti sono così megalomani da poter essere giudicati fuori di testa.

Ciao e Buona giornata!