Friday, 22 February 2008

L'ospedale

Rieccomi! Beh, non crederete che una semplice febbre mi avrebbe impedito di scrivere... No, sono stato in ospedale per una notte, nulla di serio, ma questo mi dà la possibilità di scrivere quello che penso sugli ospedali qui, almeno per quello che ho vissuto in prima persona.

Devo dire che non avevo grandi aspettative, ero già stato in ospedale a trovare una signora che conosco e non ne avevo avuto una buona impressione; ma per quanto mi riguarda sono stato molto bene.
La stanza in cui ero aveva 6 letti ma c'erano delle tende che permettevano di "separarsi" dal resto dei pazienti. Le infermiere erano piene di attenzioni per tutti: venivano a provare la pressione e la febbre ogni ora.
I bagni erano nei corridoi mentre in Italia penso siano sempre nella camera. Ogni letto aveva una televisione che si poteva affittare per £3 al giorno; questa tv offriva anche Internet e un telefono con un numero personale a cui si poteva essere chiamati.
Alla mattina un'infermiera passava con un menu in cui c'erano molte scelte e si aveva la possibilità di decidere cosa mangiare a pranzo e cena. Il cibo non era proprio il massimo, però era comunque soddisfacente.
Devo dire che mi sono trovato bene, ed è stato leggermente deludente quando ieri mi hanno detto che mi avrebbero dimesso nel pomeriggio!!

5 comments:

Artemisia said...

Sono contenta che stai meglio.
Dove li hai visti i bagni in camera negli ospedali italiani? Non mi risulta per quel poco (per fortuna) che ho bazzicato gli ospedali.

Manca da sapere un elemento importante: se e quanto hai pagato (Moore docet).
Un abbraccio,

BIKECITY said...

tale e quale qui in italia...ehehhehe
ciao ...scusa ma con la febbre vai in ospedale?????

Franky said...

Grazie di essere passato dal mio blog...complimenti anche a te,blog molto interessante, ciao a presto

marcouk76 said...

@ Artemisia: No, l'ospedale era della NHS ovvero il National Health Service equivalente al nostro SSN e pertanto non ho pagato assolutamente nulla. Nulla per le medicine, nulla per gli esami e mi hanno anche pagato il taxi per accompagnarmi a casa quando sono uscito!

All'ospedale Maggiore di Bologna mi sembra di ricordare che in ogni camera (a 6-8 letti) ci sia un bagno.

@ BikeCity: Non ho scritto che avevo una semplice febbre, quello che intendevo dire era che una semplice febbre non mi avrebbe impedito di scrivere sul blog (solo qualcose di più grave mi impedirebbe di scrivere, come è successo), scusa per la confusione.

Artemisia said...

Allora ha ragione Moore! Caspita, anche il taxi per tornare a casa!

Riguardo al bagno, mi è venuto in mente quando ho partorito il secondo figlio e mi trascinavo fino al bagno che era nel corridoio con la ferita del cesareo e le flebo attaccate.
Tenetela da conto la sanità dell'Emilio Romagna!